FLAUTO - Ilaria Palloni - Foto.jpg

ILARIA PALLONI

FLAUTO

Ha iniziato lo studio del flauto all'età di sette anni presso la scuola "L. Liviabella" di Macerata, per poi continuare la sua formazione musicale a Firenze, studiando con Sebastiano Bon flauto classico e jazz, e diplomandosi presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" di Livorno nel 2010. Si è laureata in Musicologia e beni musicali con la votazione di 110/110 con lode presso l’Università degli Studi di Firenze, con una tesi su Carl Reinecke e il rapporto tra musica e parola.

Ha collaborato con "Sette Risonanze", un Musicology Research Group che è stato chiamato ad esibirsi a Londra e nelle Università Americane di Mt. Pleasant (Illinois) e Saginaw (Michigan) nel 2007 e a Roma nel 2008. Ha collaborato con la Gioventù Musicale Italiana e con la Filarmonica di Fiesole, collabora con la Rete Regionale Flauti Toscana, con i Flauti Erranti e con l’Associazione Musica a Traverso. Ha preso parte alla prima esecuzione assoluta di brani come "Season suite" di C. J. Boncompagni, "Chicago Blues" e "Bluesy" di S. Bon, "In effetti" e "1443" di L. Del Grande. Ha suonato in posti prestigiosi come il Saloncino del Teatro della Pergola a Firenze e nella Sala S. Cecilia dell’Auditorium Parco della musica di Roma. Suona stabilmente in duo con la pianista Mariangela Lonardelli, con l’Ensemble Flûtes Colorées e in varie formazioni di musica da camera. All’attività strumentale affianca quella musicologica, partecipando al progetto di censimento della documentazione musicale “CeDoMus” della Regione Toscana e alla catalogazione di materiale documentario musicale. È vicepresidente dell’Associazione "Musica a Traverso - M@T", con cui organizza eventi e corsi estivi equi e musicali per ragazzi. Insegna flauto presso l’Associazione “Agorà”.