Scuola di musica Borgo San lorenzo barberiino scarperia

Agorà

Resta informato: ricevi la nostra newsletter!

SEDE LEGALE

Associazione

Letizia Tozzi-Progetto Musica
Via della Rondinella 66/13
50135 FIRENZE

 

SCUOLA DI MUSICA

c/o Borgo San Lorenzo (FI)
c/o Scarperia (FI

PARTNERSHIP

 

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino
Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Associazione Italiana delle Scuole di Musica

 

  • Wix Google+ page
  • YouTube Classic

© 2014 Agorà Scuola di Musica | Associazione Letizia Tozzi - Progetto Musica.

Agorà Scuola di musica | Borgo San Lorenzo  | Scarperia | Firenze

 I nostri insegnanti    

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Tromba

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Pianoforte

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Clarinetto

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Flauto traverso

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino
Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Sassofono

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Violino

.

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Canto

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Canto e Tecnica vocale

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Pianoforte

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Pianoforte

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Sassofono

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Chitarra classica

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Pianoforte

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Violino

Agorà Scuola di Musica Borgo S. lorenzo scarperia Barberino

Violoncello

Chitarra classica

Batteria

Agorà | Scuola di Musica a Borgo San Lorenzo, Scarperia.

Giuseppe Alberti

Tromba

 

Da sempre attratto dal mondo musicale ho cominciato a suonare la tromba e a studiare musica intorno ai 18 anni nella banda del mio paese (Fliarmonica Nardini di Montelupo) con il Maestro Massimo Annibali che in poco tempo è riuscito a trasmettermi oltre alle ottime basi una grande passione coinvolgendomi dal 2007 nell'ensamble di ottoni "CAM Brass".

Nel 2009 ho intrapreso gli studi al Conservatorio di Musica Luigi Cherubuni di Firenze: il Maestro Pieraccini è stato il mio Professore per i successivi quattro anni portandomi al diploma nel 2013. Attualmente sono impegnato negli studi di formazione specialistica in Jazz con il Maestro Marco Tamburini presso il Conservatorio di Musica di Rovigo.

Sempre nel 2009, assieme ad alcuni amici d'infanzia ho fondato la mia prima band, La fascia del cotone. Questo gruppo e la voglia di conoscere mi hanno spinto a studiare quei generi musicali che ascoltavo da anni ma che non rientrano nei canoni classici; appassionandomi sempre di più al Blues e al Jazz ho cominciato nel 2011 a studiare con il Maestro Manolo Nardi che mi ha avvicinato alla "Mabellini Jazz Orchestra".

Nel 2013 ho cominciato a suonare con la band "Fuochi di Paglia" e nella marching band "Fantomatik Orchestra” e, nel giugno 2014, con la Vibrasòis Orchestra: progetto internazionale diretto dal Maestro Custodio Castelo. 

Sandra Becherini

Pianoforte

Ha svolto i suoi studi musicali al Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze dove  ha conseguito la Maturità Artistica e il Diploma di Pianoforte e di Didattica della Musica.  Si è in seguito perfezionata in Musica da Camera con il Maestro Franco Rossi.

Ha seguito numerosi corsi di aggiornamento per la didattica musicale e la pianistica presso il Centro di Ricerca e di Sperimentazione per la Didattica Musicale di Fiesole con esperti quali Klaus Runze, Fanni Mednikarova, Valerii Brainin, Nerea Albertini, Ida Maria Tosto, John Painter, Grazia Abbà, Mattias Schwabe.

Ha collaborato in qualità di operatrice musicale in vari Laboratori di educazione musicale presso numerose scuole primarie e dell’infanzia della provincia di Firenze, (tra le altre: la scuola primaria di Pontassieve, Pelago e Rufina; la scuola primaria e secondaria di Borgo San Lorenzo; la scuola primaria di Dicomano; la scuola primaria di Barberino di Mugello; la scuola primaria di Scarperia e gli istituti scolastici fiorentini “Santa Maria a Coverciano” e “Carducci”).

Dal 1990 insegna pianoforte, tastiera e propedeutica musicale per bambini e ragazzi in diverse scuole comunali di musica: Pontassieve, Pelago e Rufina (FI), Calenzano (FI), Borgo San Lorenzo (FI), Terranuova Bracciolini (AR).

Presidente dell'Associazione Letizia Tozzi-Progetto Musica che ha avuto in gestione le scuole comunali di musica di Borgo S.Lorenzo, Barberino di M.llo e Scarperia dal 2001 a giugno 2014.

Docente di pianoforte e, dal 2005 a giugno 2014, responsabile dei corsi della Scuola Comunale di Musica di Borgo San Lorenzo (FI), oggi insegna presso la Scuola di Musica Agorà.

Stefano Bellacci

Sassofono

A sei anni ha iniziato a studiare musica. A undici suonava il sax nelle orchestrine di paese. Continuando a suonare il blues, il jazz e tutto quello che capitava, ha deciso di studiare seriamente il repertorio classico per sassofono con diversi insegnanti, fino a quando non ha deciso di entrare in conservatorio.

Si è diplomato con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica Francesco Morlacchi di Perugia. Ottenuta una borsa di studio come miglior diplomato, ha studiato quattro anni musica elettronica con il Maestro Luigi Ceccarelli e ha frequentato i Laboratori di Alto Perfezionamento sulla Musica Contemporanea della Scuola di Musica di Fiesole tenuti dai Maestri M. Ancillotti ed E. Porta.

Nel corso degli anni ha maturato molte esperienze concertistiche nel repertorio jazzistico, in quello classico (solista, quartetti ed ensemble di sassofoni, varie formazioni) e anche in ambito contemporaneo ed elettronico.

Ha iniziato a insegnare nel 1998, non soltanto sassofono ma anche propedeutica, propedeutica strumentale e musica d’insieme. In  qualità di esperto esterno tiene laboratori nelle scuole primarie e nella secondarie di primo grado.

Nel 2001 è stato nominato membro esterno per gli esami di diploma di sassofono al Conservatorio di Musica Francesco Morlacchi di Perugia.

La sua formazione didattica trae solide basi dalla frequenza per sei anni dei corsi tenuti presso il Centro di Ricerca e Sperimentazione per la Didattica Musicale di Fiesole e di workshop specialistici, ma si basa principalmente sulle esperienze fatte sul campo in contesti individuali e collettivi molto diversi fra loro, anche per generi musicali.

Attualmente è direttore e insegnante della Scuola Comunale di Musica Poggio Bracciolini di Terranuova B.ni e docente presso Prima Materia, la scuola di musica di Tavarnelle val di Pesa, l’istituto comprensivo “Giovanni XXIII” di Terranuova B.ni e le scuole di musica comunali di Borgo S. Lorenzo, Barberino di Mugello e Scarperia gestite dall’Associazione Letizia Tozzi - Progetto Musica.

Veronica Bartalucci

Sassofono

Veronica Bartalucci nata a Bagno a Ripoli (FI) il 19/04/1989 ha iniziato nel 1997 lo studio del sax sotto la guida del Maestro Daniele Malvisi, proseguendo poi con il Maestro Stefano Bellacci, il Maestro Roberto Buoni e infine il Maestro Valerio Barbieri con il quale ha conseguito nel A.S. 2011 il diploma in sax all’istituto musicale pareggiato "P. Mascagni" di Livorno.

Ha frequentato il liceo classico musicale di Arezzo vincendo nel 2007 un concorso interno per partecipare ad uno stage di una settimana a Bedford (Inghilterra) conclusosi con un concerto alla Royal Albert Hall di Londra.

Dal 2008 ha fatto parte di quartetti, ensamble di sax, street band (“Girlesque Streetband” e “Sciacchetrà”) e della “Banda Improvvisa” diretta dal Maestro Orio Odori. Nel 2011 ha insegnato presso la scuola di musica di Mercatale Valdarno.

Dal 2012 insegna nella Scuola di musica dell'Ass.ne Letizia Tozzi - Progetto Musica, nello stesso anno ha inoltre partecipato alla “Settimana strumentale” organizzata dall’associazione corale “Sesto in canto” in qualità di insegnante di sax e clarinetto.

Silvia Carletti

Pianoforte

Nata ad Arezzo, dopo la maturità artistica a indirizzo musicale conseguita presso il Liceo Francesco Petrarca di Arezzo, si è brillantemente diplomata in pianoforte sotto la guida del Maestro Stefano Fiuzzi presso il Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze. Si è in seguito perfezionata con il Maestro Hector Moreno e con il Maestro Paul Badura-Skoda.

Ha seguito numerosi seminari di aggiornamento sulla didattica musicale presso il Centro di Ricerca e Sperimentazione per la Didattica Musicale di Fiesole dove ha conosciuto personaggi come John Paynter, Grazia Abbà, Isabelle Binet. Ha inoltre seguito corsi di didattica presso il Centro Studi Musica e Arte di Firenze con cui ha poi collaborato come operatrice della Ludoteca Musicale e dove ha conosciuto Fiorella Cappelli e Annibale Rebaudengo.

Ha seguito come corista, organista e direttore di coro alcune formazioni corali come il Coro Interparrochiale del Santuario di S. Maria delle Grazie di Stia (AR) e la Schola Cantorum “Lorenzo Perosi” di Poppi (AR).

Ha collaborato in qualità di operatrice musicale in vari Laboratori di educazione musicale presso numerose scuole primarie e dell’infanzia di Firenze (“Matilde di Canossa”, “Desiderio da Settignano”, “Santa Maria a Coverciano”, “Salviati”, “Pascoli”, “Boccaccio”, “Carducci”) e provincia (la scuola primaria di Galliano, la scuola primaria di Scarperia, “Santa Maria a Castagnolo” di Lastra a Signa, “Dante Alighieri” di Porto di Mezzo). 

Ha svolto intensa attività concertistica come solista, in duo e in gruppi di musica da camera. Si è esibita presso il Complesso di Santa Maria della Scala di Siena, nella Basilica fiorentina di San Lorenzo e con il San Francisco Youth Eurythmy Group al Teatro Le Laudi di Firenze.

Nel 2005 ha inciso il Cd “Policoralità sacra e spazio architettonico” registrato all’interno dell’Abbazia di Vallombrosa (FI).

Dal 2011 è docente del corso di Formazione didattico-musicale per i docenti delle scuole primarie di Scandicci.

È ideatrice, coordinatrice e realizzatrice di molteplici progetti didattici attualmente in uso in alcune scuole primarie di Firenze, tra i titoli più interessanti: “Alla scoperta della musica” e “Le favole vanno all’opera”.

Vanta numerosi allievi premiati nei migliori concorsi pianistici nazionali.

Dal 2000 ha svolto intensa attività didattica in varie scuole di musica della provincia di Firenze e Arezzo, occupandosi di corsi di formazione musicale, propedeutica, propedeutica strumentale, musica d’insieme e pianoforte. Responsabile didattico della Scuola Comunale di Musica di Castel San  Niccolò (AR), attualmente fa parte del corpo docente dell’Accademia musicale di Firenze.

Vicepresidente dell'Associazione Letizia Tozzi- Progetto Musica, è docente presso la Scuola di Musica Agorà.

È autrice, compositrice e arrangiatrice di favole musicali.

Lavinia Cioli

Pianoforte

Diplomata in pianoforte e laureata in Psicologia. Ha approfondito lo studio di tecnica ed espressione pianistica con docenti quali G. Musiani e R. Cellini. Sin dagli anni ’90 ha suonato in concerti e manifestazioni culturali a Montecatini Terme, Pistoia e Bologna.  Direttore del Gruppo Corale “Vergine dell’Umiltà” presso la Basilica – Santuario “Madonna dell’Umiltà” di Pistoia e gruppo “Cantori di S. Michele”, di Villa di Piteccio (PT), con queste formazioni si è esibita in manifestazioni organizzatie dalla Comunità Valleriana (Arcidiocesi di Lucca) ed ha eseguito in concerto alcuni brani di propria composizione. Nel 2012 ha partecipato, come Direttore dei due gruppi corali “Vergine dell’Umiltà” e “Cantori di S. Michele”, all’ “International Winter Choir Fest” (Roma).

Si è esibita in concerti in Italia (Terni, Todi, Arezzo, Borgo San Lorenzo, Firenze, Lucca, Venezia) e all’estero( Nicosia - Cipro), ed è spesso ospite, come pianista, all’interno di programmi televisivi in onda su TVL (TV Libera – Pistoia). Recentemente ha eseguito, assieme al M° G. Cosmi (curatore della revisione) la Riduzione per Pianoforte a 4 mani dell’ultimo tempo del Quartetto in Re, di G. Puccini (Inedito, conservato nella Casa Museo Puccini di Celle di Puccini (LU) e l’inedito Marcia per Organo sul pianoforte della villa di Torre del Lago Puccini, alla presenza della nipote del Compositore.

Nel 2014 è uscito il cd “PerCIO’” (G. Falcioni, corno; L. Cioli, pianoforte), in cui si è occupata anche dell’arrangiamento di parte dei brani; recentemente si è esibita con il duo Waldhorn (G. Falcioni, Corno; L. Cioli, pianoforte) presso la Basilica Superiore di San Francesco, Assisi ed ha preso parte come pianista alla manifestazione “Cori in Concerto”, Lucca.

www.laviniacioli.it

www.youtube.it/laviniacioli

Alessandro Francolini

Chitarra classica

Alessandro Francolini (Rovereto,1956) ha iniziato gli studi musicali in “tarda età” (22 anni) sotto la guida del Maestro Nuccio D’Angelo, diplomandosi in Chitarra presso il Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze. Laureato in Matematica presso l’Università degli Studi di Firenze, ha insegnato Matematica e Fisica in Licei Scientifici e Sperimentali di Firenze e provincia. Nel 1985 sceglie di dedicarsi interamente alla musica e comincia a svolgere sia attività concertistica che didattica per la Chitarra classica: già insegnante sia presso le Scuole di Musica di Sesto Fiorentino e di Calenzano, attualmente svolge l’attività didattica presso le Scuole Comunali di Musica del Mugello con corsi rivolti a singoli e “ensemble di chitarre”.

Tra i suoi allievi, tanti vincitori premiati in prestigiosi concorsi chitarristici nazionali (tra gli altri: Giulio Squarcini, Maria Timpanelli, Marco Ticci, Irene Lucarelli, Francesco Stelloni, Anna Annoni), oltre a un allievo (Marco Ticci) diplomatosi in Chitarra con votazione di 9,25 su 10,00. Con i suoi allievi ha fondato l’Ensemble di chitarre Marco da Gagliano che si è esibito al “IV Festival Europeo della Gioventù Musicale” (Budapest, 1995), al “V Festival Europeo della Gioventù Musicale” (Barcellona, 1998) e in numerosi concerti a livello regionale e nazionale, oltre ad aver inciso un CD (In luce) nel 2010.

Ha seguito corsi di perfezionamento tenuti da Álvaro Company presso l’Accademia Chigiana di Siena e corsi di interpretazione e composizione tenuti da Leo Brouwer. Ha affinato la propria formazione didattica frequentando numerosi corsi di aggiornamento presso il Centro di Ricerca e Sperimentazione per la Didattica Musicale di Fiesole. 

Ha collaborato più volte con l’O.R.T. (Orchestra Regionale della Toscana) sotto la direzione dei Maestri Tonino Battista, Bruno Bartoletti, Erasmo Gaudiomonte e con l’Orchestra del Maggio Fiorentino sotto la direzione del Maestro Oleg Caetani. Dalla sua fondazione (1987) fino al suo scioglimento (1994), ha fatto parte dell’orchestra di chitarre Guitar Symphonietta che ha eseguito concerti in tutta Italia, effettuando registrazioni per Rai e Fininvest, sotto la direzione dei Maestri Alfonso Borghese, Paolo Paolini e Leo Brouwer; con quest’ultimo la Guitar Symphonietta ha inciso nel 1991 un CD per l’etichetta Giulia Record.

Collabora con la flautista Federica Baronti dal 1996. Con la stessa flautista e con il clarinettista Massimo Nigi ha costituito il Trio da Vinci che si è esibito in Italia e in Svizzera. Ha inoltre collaborato, in spettacoli di vario genere, con il violinista Marco Papeschi, con lo scrittore David Grossman, con il burattinaio Simcha Tomas Jelinek, con gli attori Lino Capolicchio e Cecilia Gallia, con il compositore Omer Arieli e con il fotografo Mario Calzolai. Ha partecipato con il poeta Ivo Guasti a rassegne nazionali di “Poesia e Musica”. Ha suonato in duo chitarristico per svariati anni con la chitarrista tedesca Helga Bohnstedt. Collabora inoltre con vari artisti in formazioni di “musica da camera” come Costanza Renai, soprano; Gianluca Sarti, violino, Don Maurizio Tagliaferri, violino.

Ha fatto parte dalla sua costituzione (1997) fino al 2007 del gruppo musicale Progetto Lokshen (con Enrico Fink voce, Amit Arieli clarinetto, Stefano Bartolini sax, Filippo Pedol contrabbasso), specializzato nel repertorio musicale ebraico, con il quale si è esibito in oltre 200 tra concerti e spettacoli teatrali in tutta Italia partecipando a rassegne e festival a carattere nazionale e internazionale, programmi televisivi e radiofonici della RAI fra cui due concerti in diretta a “Radio Tre Suite” (agosto 1997 e maggio 2005) e un concerto in diretta sempre su RAI 3 (febbraio 2002) per la Rassegna “Concerti al Palazzo del Quirinale”. Con il Progetto Lokshen ha inciso i seguenti CD: “Lokshen-Patrilineare- Un Racconto”, teatro e musica ebraica su testo di Enrico Fink (1999);  “Yonah” (2003) e “Il ritorno alla fede del cantante di jazz” (2005). Sempre con lo stesso gruppo e con la collaborazione della cantante-attrice Monica Demuru, ha allestito lo spettacolo Purimshpil! (sotto la regia di Olek Mincer e la consulenza artistica di Moni Ovadia) che ha partecipato all’ Estate Fiesolana 2000. Ancora con il Progetto Lokshen ha partecipato a tourné in Germania (Berlino, 2000 e Francoforte, 2001) e Francia (Perpignan, 2007).                 

Attivo anche in campo organizzativo, è stato direttore artistico di rassegne concertistiche tenute nel comune di Borgo San Lorenzo negli anni ’90: “Chitarra & C.” (6 concerti, 1995), “Concerti di Primavera” (4 concerti, 1996), “…e adesso Musica!” (6 concerti, 1996, in collaborazione con la flautista Maria Laura Deponte), “Pianoforte che passione!” (4 concerti, 1998-1999).

Suona con una chitarra del liutaio Alan Wilcox, del 1987.

Ileana Horcolescu

Pianoforte

Laureata brillantemente presso l’Università Nazionale di Musica di Bucarest,

ha conseguito il Diploma di Pianoforte e il Diploma Accademico di Secondo Livello in Pianoforte, con il massimo dei voti e lode, presso il Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze.

Si è perfezionata con Laura De Fusco e Michele Campanella (presso l’Accademia Chigiana di Siena e la Scuola di Alto Perfezionamento di Ravello) e con il “Trio di Milano” (presso la Scuola di Musica di Fiesole).           

Dopo il suo brillante debutto come interprete solista con l’Orchestra Filarmonica di Stato di Ploiesti, sotto la direzione di Horia Andreescu, ha collaborato con i più importanti Enti del suo Paese, tra cui: le Orchestre Sinfoniche di Bacau e Constanta, le Filarmoniche di Stato di Bucarest, Cluj-Napoca, Craiova, Satu Mare, Sibiu ecc., sotto la direzione dei più noti direttori rumeni tra i quali: O. Balan, M. Brediceanu, M. Cichirdan, R. Ciorei, I. Ionescu-Galati, P. Sbarcea.

Si è esibita, inoltre, in numerosi recitals invitata da varie associazioni e istituzioni musicali tra le quali: Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, A.Gi. Mus. e  Società “Dante Alighieri”di Firenze, Centro dell’Arte “Vito Frazzi” di Scandicci/Firenze, Stadthalle di Rosenheim (Germania), Associazione “Amici della Musica” di Castellamare di Stabia,

Musicalia & Musikstrasse, Roma, “Società dei concerti” di Ravello, Associazione “Firenze Lirica”, “Amici dell’opera” di Pistoia, Istituto Lombardo per la Formazione Culturale Europea, Fondazione R. Romanini e G.I.A. di Brescia, Fondazione “W. Walton” di Ischia, Festival “Le Voci del Mondo”di Città di Castello, “Festival Pontino” di Sermoneta.

Nella sua intensa attività cameristica ha collaborando con artisti di rilievo quali: Rocco Filippini, Bruno Giuranna, Franco  Petrachi, Jean-Pierre Wallez, Ladislau PetruHorvath (spalla nell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino).

In qualità di collaboratore pianistico ha affiancato il violoncellista Rocco Filippini ai Corsi Internazionali di Perfezionamento di Sermoneta, Foligno e Città di Castello.

Ha insegnato pianoforte presso: l’Istituto Statale d’Istruzione  Secondaria Superiore “N. Machiavelli” di Firenze (2011/12), il Liceo Classico “Cicognini – Rodari” di Prato (2008) e nelle Scuole Secondarie ad Indirizzo Musicale: “I. Calvino” di Firenze (2011/12),  “Don Lorenzo Milani” di Tavarnelle (2009/10 e 2010/11) e “FilippinoLippi” di Prato (a.s.2008/09).

Iacopo Luciani

Violoncello

Iacopo Luciani ha studiato violoncello sotto la guida del Maestro Franco Rossi presso il Conservatorio di Musica Cherubini di Firenze. Si è poi perfezionato con i Maestri Amedeo Baldovino e Andrea Nannoni frequentando i corsi speciali organizzati dalla Scuola di Musica di Fiesole e per la musica da camera, con i componenti del Trio di Trieste. Attualmente è primo violoncello dell' Orchestra da Camera Fiorentina. Collabora anche con ĺ'Orchestra della Toscana e con il Maggio Musicale Fiorentino. Fa parte fin dalla fondazione della Camerata Strumentale Cittá di Prato. Docente di violoncello nella Scuola Comunale di Musica di Borgo San Lorenzo per l'Associazione "Letizia Tozzi-Progetto Musica".

Costanza Renai

Canto e Tecnica vocale

Diplomata in Canto al Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze dove ha studiato con il soprano Kathleen Lafferty; prosegue la sua formazione con il soprano Slava Taskova, il tenore Nazzareno Antinori, il Maestro Nicola Della Santina e frequenta il Corso di Alto perfezionamento Lirico con il Maestro Leone Magiera presso la Diesis Accademy di Roma; sua guida tuttora nello studio, il contralto Fernanda Piccini.

Partecipa alle coproduzioni fra il Conservatorio e il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Al suo attivo, numerosi concerti di musica sia operistica che liederistica con il classico duo “voce e pianoforte”. In questa disciplina è risultata finalista sia al VIII Concorso Internazionale Giuseppina Cobelli che al XII Concorso Nazionale “Etruria Classica” vedendosi assegnare, rispettivamente, il terzo e secondo premio. Si è esibita in prestigiose cornici come la Galleria dell’Accademia, la Basilica di San Lorenzo e il Salone dei Cinquecento a Firenze; Palazzo Barberini a Roma; Teatro dei Rozzi e Teatro dei Rinnovati a Siena.

Il suo repertorio, oltre che operistico comprende anche la musica sacra e spazia da Pergolesi passando per Mozart, Donizetti, Verdi, Gounod, Offenbach fino a Puccini, Gershwin e Bernstein.
Tante le collaborazioni da solista con l'Unione Corale Senese.
Affronta anche il meno battuto duo "voce e chitarra" esplorando il repertorio da Dowland alla musica popolare attraverso De Falla, Villa Lobos e Britten.

Nel 2010 è soprano solista nei Carmina Burana di Carl Orff in una nuova versione orchestrata dal Siena Jazz Ensamble.

Dal 2008 si dedica anche all’insegnamento: docente di Canto e Tecnica Vocale presso le scuole comunali di Scarperia e Borgo San Lorenzo fino a giugno 2014, attualmente, è docente della Scuola di Musica Agorà di cui è referente per la sede di Borgo San Lorenzo. Insegna presso la scuola di musica Dario Vettori liutaio di Firenzuola dove, oltre alla classe di canto, cura l'aspetto tecnico del coro polifonico femminile Mulieris Voces diretto da Edoardo Materassi. 

 

Patrizia Ronconi

Violino

Ha studiato violino al Conservatorio di Musica Luigi Cherubini di Firenze, sotto la guida del Maestro Stefano Michelucci, diplomandosi nel 1995. Dopo il diploma ha frequentato il corso di formazione orchestrale organizzato dall’Associazione “Amici della Musica di Vicenza", con i maestri L. Spierer e S. Pagliani.

Ha partecipato ai seminari di aggiornamento didattico per docenti presso il “Centro di Ricerca e Sperimentazione per la Didattica Musicale” dal 1993 al 2000. Dal 1995 collabora con numerose orchestre e ha partecipato a numerosi concerti in formazione cameristica.

Nel 2002 ha frequentato il primo corso per “Operatore musicale nell’ospedale pediatrico”, organizzato dall’ Associazione Culturale "Athenaeum Musicale Fiorentino", in collaborazione con Ospedale pediatrico Anna Meyer, Fondazione Meyer, Centre de Formation de Musiciens Intervenant (dell’Università Marc Bloch di Strasburgo), Musique et Santé, superando la selezione finale con l’idoneità. Dal 2003 è operatore musicale nell'ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Per vari anni ha svolto progetti e laboratori didattici in scuole elementari e materne in Firenze e provincia. Dal 1996 insegna violino e propedeutica in scuole del Mugello, Firenze e provincia. Insegna violino, musica d’insieme e musica di base nella scuola “M. da Gagliano” di Borgo S. Lorenzo dal 2008.

Francesca Morozzi

Flauto traverso

Andrea Sciarra

Batteria

Nato a Borgo San Lorenzo (FI), inizia a suonare la batteria fin da piccolo, dall’età di otto anni, nelle scuole locali con vari insegnanti, tra cui Gianmarco Colzi (Rock Galileo – Litfiba). Successivamente inizia a studiare con il Maestro Alessio Riccio.
Dal 2003 matura le prime esperienze live con il gruppo “SWEET VISION” (pop/rock) partecipando a eventi come: "Contest musicale della 46°edizione del Settembre Giovanile" di Borgo San Lorenzo, "Concorso regionale CAMPANILE ROCK al Teatro “Don Bosco” di Borgo San Lorenzo, “SINISTROCK” all’Auditorium Flog di Firenze. Il gruppo è stato selezionato anche per partecipare al "Music Village Academy 2008" a Montecampione (BS) e per la registrazione di una DEMO.
Successivamente inizia a suonare in una formazione rock, i "CRAZY TRAIN", con cui suona in numerose occasioni in tutto il territorio del Mugello.
Dal 2010 inizia a lavorare come batterista professionista collaborando con l'Associazione La Tredicesima Nota e partecipa alle prime tre edizioni di Rassegna Canora, si esibisce in due concerti di beneficenza per l'Associazione Sara, por los niños e nello spettacolo In viaggio. Suoni, colori, ritmi messo in scena al Parco dei Renai di Signa (FI).
In seguito inizia a insegnare nella Scuola comunale di musica di Borgo San Lorenzo e di Scarperia, Associazione "LETIZIA TOZZI-Progetto Musica".
Inizia anche una collaborazione con l'etichetta discografica ISI PRODUZIONI di Mario Fabiani registrando alcuni brani: Ho scritto a voi di Giovanni Libinu, Flavia Marrali (EP) di Flavia Marrali, One Day Only, Nov 23 di Luca Janovitz, L'altra me (EP) di Alessandra Lozzi.
Per un periodo ha suonato in una cover band di Bruce Springsteen protagonista di numerosi concerti in tutta Italia.
Collabora con il "Laboratorio Musicale di Walter Savelli" (LMWS) partecipando al concerto di fine anno al Teatro Nuovo Sentiero di Firenze.
THIRTY TRACKS è la formazione rock/blues (power trio più cantante) creata da Andrea Sciarra insieme ad altri musicisti che, dopo i primi fortunati concerti che hanno visto sul palco quattro elementi, si è poi arricchita di tre nuovi musicisti arrivando all'attuale formazione di sette elementi: Basso, Batteria, Chitarra, Tastiere e tre Voci.
Con tre DEMO registrate i Thirty Tracks hanno all'attivo, soltanto nell'ultimo anno, oltre 30 concerti sia in locali come Be-Bop, Obihall, Keller Platz e Nof Club che fuori Toscana. Impegnato nell'attività live e nella realizzazione di propri brani inediti, il gruppo  vince  l'edizione 2014 di Effetto Blues conquistandosi così la partecipazione alla 26° edizione del TORRITA BLUES FESTIVAL a Torrita di Siena ed esibendosi in occasione della serata conclusiva del Festival come gruppo di apertura al concerto del grande armonicista Jerry Portnoy.
Tra le ultime attività, la collaborazione con l'Associazione Caponnetto per la realizzazione dello spettacolo dedicato alla memoria del Giudice Caponnetto, intitolato Lascerò che una nuvola Vi accompagni - Il coraggio e l'esempio di un giudice antimafia in parole e musica (di Salvatore Punzo e Anna Furno), con continue repliche in cartellone e ancora attualmente in programmazione.
Alla continua ricerca di nuovi stimoli e sollecitazioni, partecipa a clinic e masterclass con Dave Weckl, Mike Mangini, Virgil Donati, Jojo Mayer, Gavin Harrison, Thomas Lang, Dave Elitch, Benny Greb.
 
www.thirtytracks.it

Alessandro Gerini

Canto

Laureato in “Storia della Musica Moderna” presso l’Università degli Studi di Firenze, si avvicina alla musica con lo studio del pianoforte con gli insegnanti Cristina Chilleri ed Alessandro Galati.

All'età di tredici anni inizia a prendere lezioni di canto dapprima con Cristina Capocchi , poi anche con Mauro Nugnes, Anna Gotti, Filomena Menna, Mya Fracassini, Iacopo Meille, Gianni Mini e Michele Fischietti, in seguito porta avanti la sua formazione musicale attraverso lo studio dell'armonia e del solfeggio con l'insegnante Arcadio Baracchi presso l'Accademia Musicale di Firenze.

Ha avuto così modo di studiare e approfondire le più diverse tecniche di apprendimento come “Speech Level Singing”, “Belcanto”,  “Vocal Power”, “Voicecraft”,  “Vocal Ki”, “Vocal Classes", Metodo "PROEL".

Nel marzo 2014 consegue il Diploma di 1° livello EVT - Estill Voice Training con l'insegnante Alejandro Martinez. 

Dal 2003 ad oggi è stato vincitore di diversi concorsi canori ( alcuni dei quali nazionali ), tra cui “Young Festival”, “Debutto”, “Festival of the Young Voices”. Dall’età di 17 anni lavora come cantante professionista, ha inciso dischi per Gianni Cammilli, Mauro Nugnes, Marco LoSavio, Danilo Nardi.

E’ stato tra i protagonisti del musical inedito “Amori e Gelosie” scritto da Ivan Cammelli, inoltre ha preso parte ad i musicals “Sogno di una notte di mezza estate” e “Don Chisciotte” sotto la direzione di Pietro Bartolini.

Ha cantato in qualità di tenore nei cori gospel “The Rain Band”, “Project Underground”, “Original Spirit” e “Jubilee Shouters”. 

Col suo gruppo “A Free Mama”, col quale propone musica inedita ha già pubblicato due dischi  ed è stato vincitore di “All the rock Festival” “Suoni nella notte” “Blive music contest” e “Dinamika live festival”, inoltre ha intrapreso un tour europeo di promozione che ha toccato Francia, Slovenia ed UK.

Con il  gruppo blues/rock “Thirty Tracks" di cui è anche armonicista è stato vincitore del concorso nazionale "Effetto Blues", ed ha avuto così modo, durante la serata conclusiva del "Torrita Blues Festival" di condividere il palco con artisti del calibro di Lucky Peterson e Jerry Portnoy. Nell'aprile 2015 ha organizzato e diretto lo spettacolo "Remembering Jeff"; un concerto tributo a Jeff Buckley al quale hanno preso parte alcuni dei musicisti più di spicco della realtà fiorentina. Nel Maggio 2015 assieme al suo gruppo "Thirty Tracks" è stato vincitore del concorso nazionale "Route to Pistoia Blues", ha avuto così modo di suonare sul prestigioso palco del festival "Pistoia Blues" condividendo il palco con artisti del calibro di Nick Becattini, Di Maggio Bros, The Cyborgs, Bud Spencer Blues Explosion. 

Attualmente è insegnante di canto presso la scuola di musica “Effemstudio” di Firenze, il centro "Formazione arte musica e spettacolo" di Calenzano e dirige il coro gospel “The Vocal Blue Trains”. Da settembre 2015 è preparatore per gli esami di livello di canto moderno del "Trinity College London - The International exam board for the performing arts and English language".

 

Francesco Santoro

Chitarra

Ha iniziato giovanissimo gli studi musicali con la chitarra classica. Si è quindi dedicato ai generi moderni studiando chitarra blues rock, fingerpicking, composizione e tecniche d’arrangiamento per chitarra con Luigi Gagliardi e Giovanni Unterberger.

Nel 1998 si è diplomato in chitarra classica presso il Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara con il massimo dei voti  sotto la guida del M° Nuccio D’Angelo.   

Ha vinto il 2° premio al Concorso Nazionale Chitarristico “Città di Savona”.  Ha partecipato a seminari e corsi di perfezionamento con importanti musicisti e tenuto concerti in Italia e all’estero sia come solista sia in formazioni cameristiche.

E’ tra i Soci fondatori della Associazione Musicale “Scuola di Musica - Dario Vettori” di Firenzuola (1990) della quale è Direttore artistico dal 1993 e docente di chitarra classica e moderna, teoria e solfeggio, armonia moderna e musica d’insieme.

Ha partecipato a numerosi seminari di aggiornamento sulla didattica musicale presso il C.R.S.D.M. di Fiesole e altre associazioni, tenuti da importanti docenti: Madeleine Braun, Daniel Craighead, Grazia Abbà, Marcella Sanna, Giorgio Guiot, Franca Ferrari…

Ha tenuto laboratori di educazione musicale, propedeutica chitarristica e musica d’insieme nelle scuole materne, elementari, medie e superiori della Toscana. Da sei anni è docente di chitarra classica e moderna presso la settimana strumentale estiva “Naturalmente Musica” che si tiene a Palazzuolo sul Senio,  organizzata dall’Associazione Sesto In Canto, in collaborazione con l’Associazione “Cantascuola” di Torino. Ha svolto attività didattica in varie scuole di musica della provincia di Firenze ed Arezzo (Istituto Musicale “L. Bertelli” di Castelfranco di Sopra (AR), l’Istituto Musicale Comunale “Poggio Bracciolini” di Terranuova Bracciolini (AR),  Ass. “Letizia Tozzi” - (Scuole di Musica Comunali di   Barberino di Mugello e Borgo S. Lorenzo), Scuola di Musica Comunale “G. Verdi” di Prato.

Attualmente, oltre che nella Scuola di Musica “D. Vettori” di Firenzuola, insegna chitarra classica presso la Scuola di Musica di Calenzano. 

E’ autore, compositore e arrangiatore delle musiche dello spettacolo per bambini “Fa…volando - Pinocchio ed altre storie...”, allestito in collaborazione con l’attore Munir El Bibas, il percussionista Vismaro Uleri e la flautista Marisa Rossi, rappresentato con successo in molte rassegne teatrali per bambini.

Nell’ottobre 2003 ha inciso il Cd “La Chitarra nella Musica da Camera Popolare del Novecento”

Attivo anche in campo organizzativo (ha curato numerose rassegne concertistiche) è fondatore e direttore artistico dall’anno 2005 del Firenzuola Folk & Jazz Festival, rassegna musicale estiva di artisti di fama internazionale, giunto nel 2013 alla sua IX Edizione.

Come autodidatta si è dedicato allo studio del mandolino con il quale tiene concerti e serate musicali d’intrattenimento in duo con chitarra o pianoforte.

Nell’agosto 2008 ha composto la colonna sonora del dvd “14 anni nel ‘57”, documentario sugli antichi metodi di lavorazione artigianale della pietra serena, prodotto dal Comune di Firenzuola (FI). Nell’agosto 2010 ha composto la colonna sonora del documentario “Re d’autunno prodotto dal Comune di Firenzuola (FI). Nel febbraio 2012 è uscito il suo cd “Paesaggi Sonori”, edito e distribuito da Studio Emme Recording,  che raccoglie i 18 brani delle due colonne sonore: un disco che ha riscosso lusinghieri consensi di pubblico e critica. E’ iscritto alla SIAE in qualità di autore e compositore.

Nel luglio 2015 ha conseguito l'abilitazione all'insegnamento presso le Scuole statali secondarie di primo e secondo grado, con il massimo dei voti, presso il Conservatorio “L .Cherubini” di Firenze.

 

Riccardo Zini

Clarinetto

La passione si affaccia a 11 anni, tra le centinaia di pagine di musica che circolano a casa mia e un nonno musicista che suona sax alto e tenore, nelle balere di paese e nelle grandi orchestre dei mitici anni ’60. Così il mio destino prende la sua prima forma: si chiama clarinetto e soffia nella banda del mio paese e non solo, fino al 1994, quando mi diplomo al Cherubini di Firenze con il mio secondo maestro di musica e di vita, Alessandro Licostini.

Dopodichè il destino cambia forma: si chiama sax tenore e percorre strade tutte sue tra i primi amori (R&B, Dixeland, Jazz, Ska…) e i primi gruppi tramite i quali scopro il piacere di calpestare il palco, il gustare l’attesa del pubblico, la paura e l’adrenalina prima del concerto, la voglia di condividere con gli altri queste sensazioni; il voler provare a dire qualcosa di tuo, scrivere, giocare con le note, percepirne il colore, il sapore, l’odore.

Nascono così molte collaborazioni: Ragnoloni Taskavota (Ska), Trimad (Punk-rock), Struzzi domestici (R&B), Quartetto Lumière (musiche da film), varie Big Band, formazioni per Musical e Opere, sessioni jazzistiche, musica latina e colonne sonore per cortometraggi e cartoni animati.

Ma la passione prende anche una sua forma più definitiva e soprattutto per un periodo più lungo, lasciando traccia di sé in 3 dischi e in una quantità di concerti sia in Italia che all’Estero: i SirRandha e il loro Ska-punk straccione e raffinato, diviso tra sperimentazione ed istinto, rappresentano un momento interessante nella realtà musicale toscana a cavallo tra gli anni ’90 e 2000.

Sono tutte esperienze che mi mettono in contatto con musicisti di varia estrazione, alcuni dei quali successivamente ritroverò nella Fantomatik: Manolo Nardi, Claudio Ingletti e Dario Mannucci.

Contemporaneamente scopro anche la vocazione per l’insegnamento e la direzione di alcune filarmoniche.

Oggi il destino si chiama Fantomatik Orchestra: un progetto collettivo pensato per portare la musica tra la gente, per infrangere il tradizionale confine tra l’artista e lo spettatore. In questo contesto fatto di contaminazioni tra generi e stili diversi, il colore che più mi rappresenta è quello scuro cavernoso e primordiale del sax baritono: la voce dell’anima alla perenne ricerca di un senso profondo di sé. 

 

www.fantomatik.com

Please reload